Biesse: approvato bilancio 2014

Pubblichiamo integralmente il comunicato stampa Biesse del 12 marzo scorso in merito all’approvazione del bilancio 2014:

“Pesaro, 12 marzo 2015 – Il Consiglio di Amministrazione di Biesse Spa – società attiva nel mercato delle macchine e dei sistemi per la lavorazione del legno, vetro e pietra quotata al segmento STAR di Borsa Italiana – ha approvato durante la riunione tenutasi a Pesaro in data odierna il progetto di Bilancio relativo all’esercizio chiuso il 31.12.2014. 

I risultati consolidati conseguiti dal Gruppo Biesse durante i 12 mesi del 2014 sono stati i seguenti:
·        Ricavi netti 427,1 milioni di Euro (+12,9,% rispetto al pari periodo del 2013)
·        Valore Aggiunto 169,1 milioni di Euro (+17,8% rispetto al pari periodo del 2013) con una incidenza sui ricavi 
         del 39,6% (37,9% nel 2013)
·        Ebitda (ante eventi non ricorrenti per 1,3 milioni di Euro) 40,9 milioni di Euro (+32,1% rispetto al pari periodo
        del 2013) con un’incidenza sui ricavi del 9,6% (8,2% nel 2013) 
·       EBITDA (post eventi non ricorrenti) 39,6 milioni di Euro con un’incidenza sui ricavi del 9,3%
·       EBIT (ante eventi non ricorrenti per 1,7 milioni di Euro) 26,5 milioni di Euro (+75,9% rispetto al pari periodo
        del 2013) con un’incidenza sui ricavi del 6,2% (4,0% nel 2013) 
·      EBIT (post eventi non ricorrenti) 24,7 milioni di Euro con un’incidenza sui ricavi del 5,8%
·      Risultato ante-imposte 22,7 milioni di Euro (+55,1% rispetto al pari periodo del 2013) con un’incidenza sui 
       ricavi del 5,3% (3,9% nel 2013)
·      Risultato netto 13,8 milioni di Euro (+115,3% rispetto al pari periodo del 2013) con un’incidenza sui ricavi del 3,2% (1,7% nel 2013) – tax rate 39,1%
Posizione finanziaria netta:
Al 31 Dicembre 2014 la Posizione Finanziaria Netta di Gruppo risulta negativa per 11,2 milioni di Euro in miglioramento di Euro 17,4 milioni rispetto a Giugno 2014 e di Euro 17,1 milioni rispetto a Settembre 2014. L’aumento della marginalità e la continua attenzione verso le dinamiche del capitale circolante netto operativo sono alla base del positivo risultato al 31 Dicembre 2014. Nonostante eventi non caratteristici abbiano comportato uno specifico assorbimento di cassa l’indebitamento netto di Gruppo è sceso di 12,7 milioni di Euro rispetto
al Dicembre 2013
Breakdown dei ricavi: geografico/divisionale
Dal punto di vista geografico le vendite nette di Gruppo sono ripartite a fine Dicembre 2014 nelle seguenti macro-aree: Europa Occidentale 39,6% (37,5% nel 2013) – di cui Italia 10,4% (10,9% nel 2013) – con un incremento y/y
del 19,3%
Europa Orientale 19,7% (18,8% nel 2013) con un incremento y/y del 18,2%
Nord America 14,0% (13,5% nel 2013) con un incremento y/y del 17,1%
Asia Pacifico 19,9% (20,7% nel 2013) con un incremento y/y del 8,6%
Resto del Mondo 6,8% (9,5% nel 2013)
I paesi B.R.I.C. hanno assorbito nel 2014 il 13,4% delle vendite nette rispetto al 17,7% dell’anno precedente
Per quanto riguarda le principali divisioni di business:
Divisione legno 72,4% (70,7% nel 2013)
Divisione vetro/pietra 15,5% (16,8% nel 2013)
Divisione meccatronica 14,8% (14,1% nel 2013)
Situazione Patrimoniale:
Il Patrimonio Netto di Gruppo al 31 Dicembre 2014 ammonta a 123,2 milioni di Euro (113,1 milioni di Euro al 31
Dicembre 2013).
Il Capitale Investito Netto a fine 2014 ammonta a 134,5 milioni di Euro (137,0 milioni di Euro al 31 Dicembre 2013)
Contesto economico – entrata ordini:
Il contesto macro internazionale incomincia a mostrare confortanti segnali di miglioramento nonostante persistano
alcune aree geografiche dove l’instabilità politica-economica influisce sulle prospettive di crescita a breve termine
(Russia – Turchia – Brasile).
Per la divisione Legno le principali associazioni di categoria (Acimall per l’Italia, VDMA per la Germania) consuntivano un 2014 con risultati confortanti, proiettando anche un moderato ottimismo per il 2015
(prevista una crescita di circa il 4%). Molto più positive le analisi sull’evoluzione dei settori inerenti alla divisione
Meccatronica la cui crescita prospettica è legata –oltre ad uno sviluppo organico del proprio core business- anche alla capacità di diversificazione dei prodotti e quindi degli utilizzatori finali (nuovi materiali).
Risultati alla mano Biesse nel 2014 ha over-performato i principali indicatori per quanto riguarda sia l’andamento del proprio orders intake che per il conseguente portafoglio ordini produttivo L’entrata ordini complessiva per il Gruppo Biesse nel 2014 è stata superiore a 375 milioni di Euro, +20,1% rispetto al 2013, mentre il portafoglio ordini si è attestato a oltre 116 milioni di Euro a fine 2014 +49,7% rispetto al 2013.
Dividendi:
Oltre all’approvazione del progetto di Bilancio 2014 il Cd.A. ha esaminato la possibilità e l’entità del dividendo da
assegnare ai possessori di azioni Biesse. Preso atto dei positivi risultati conseguiti nell’esercizio 2014 il C.d.A. di
Biesse ha deciso di deliberare un dividendo al lordo delle ritenute di legge pari a € 0,36 per ogni azione avente diritto (payout del 67,7% sull’utile netto 2014 della capogruppo Biesse S.p.A.) che verrà sottoposto all’approvazione
dell’Assemblea Soci Ordinaria convocata per il prossimo 29 Aprile 2015 ore 9.30 (prima convocazione) ed eventualmente per il 30 Aprile 2015 alla stessa ora (seconda convocazione). L’esborso netto complessivo per la
società derivante dal pagamento del dividendo così come proposto ammonta ad € 9,811 milioni (al netto delle azioni in portafoglio di Biesse S.p.A. ) ed avverrà con stacco cedola nr. 11 il 18 Maggio per valuta di pagamento 20 Maggio 2015 record date 19 Maggio 2015. Il residuo rispetto al risultato netto sarà accantonato a Riserva straordinaria (capogruppo Biesse S.p.A.).
 
Corporate Governance:
Nel corso della riunione odierna del Consiglio di Amministrazione è stata anche approvata la Relazione sulla Corporate Governance di Biesse relativa all’anno solare 2014 ai sensi dell’articolo 123-bis del TUF, aggiornata in base alle ultime disposizioni normative.
Nuovo piano LTI:
Il Consiglio di amministrazione, nella seduta odierna, ha anche approvato – con il parere favorevole del Comitato per la remunerazione – una nuova proposta di piano di incentivazione a medio/lungo termine, che sarà sottoposta
all’approvazione dell’Assemblea convocata per il 29 e 30 aprile 2015. Questo nuovo piano, di contenuto analogo allo scaduto “Long Term Incentive 2012 -2014 di Biesse S.p.A.”, avrà durata triennale, per il periodo 2015 – 2017, e ha come destinatari amministratori di Biesse S.p.A. e dirigenti strategici dell’Emittente e di un’altra società del Gruppo. Il Piano è finalizzato a introdurre strumenti di incentivazione di medio lungo periodo legato al raggiungimento di obiettivi di performance aziendale, per consolidare la cultura del risultato e favorire la retention. Il piano prevede l’erogazione di un premio in denaro e l’assegnazione di azioni proprie in portafoglio. Per maggiori informazioni, si rinvia al documento informativo che sarà pubblicato nei termini di legge.
Acquisto e alienazione di azioni proprie:
Il Consiglio di amministrazione ha infine deliberato di sottoporre all’Assemblea una proposta di delibera di autorizzazione all’acquisto e alienazione di azioni proprie, nei termini che saranno illustrati nella relazione predisposta e pubblicata nei termini di legge.
Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti Biesse:
Approvato il Progetto di Bilancio 2014, il Consiglio di Amministrazione ha convocato l’Assemblea Ordinaria e
Straordinaria degli Azionisti Biesse per il giorno 29 Aprile 2015 ore 9.30 (prima convocazione) prevedendo per il giorno successivo l’eventuale seconda convocazione, per deliberare in merito al seguente ordine del giorno:
Parte ordinaria
1. Bilancio di esercizio al 31 Dicembre 2014; relazione degli amministratori sulla gestione; relazioni del Collegio
sindacale e della Società di revisione al Bilancio di esercizio al 31 Dicembre 2014; deliberazioni inerenti e conseguenti.
Presentazione del Bilancio consolidato al 31 Dicembre 2014.
2. Destinazione del risultato di esercizio 2014 di Biesse S.p.A.;
3. Nomina del Consiglio di amministrazione, previa determinazione del numero dei suoi componenti. Delibere
inerenti e conseguenti.
4. Nomina del Collegio Sindacale. Delibere inerenti e conseguenti.
5. Approvazione un nuovo piano di incentivazione denominato “Long Term Incentive 2015-2017 di Biesse S.p.A.”.
6. Approvazione della politica per la remunerazione del Gruppo Biesse.
7. Approvazione di un piano di acquisto e alienazione di azioni proprie a norma degli artt. 2357 e 2357-ter del
codice civile e conferimento poteri al Consiglio di amministrazione per la sua esecuzione; delibere inerenti e
conseguenti.
Parte straordinaria
1. Modifica degli articoli 16 e 19-bis dello Statuto sociale relativamente ai meccanismi di voto di lista per l’elezione
degli organi sociali (introduzione delle disposizioni volte a garantire l’equilibrio tra generi – quote rosa – ).
Per maggiori informazioni, si rinvia all’avviso di convocazione, alle relazioni sui singoli punti all’ordine del giorno e ai documenti sottoposti all’Assemblea, che saranno pubblicati ai sensi e nei termini di legge.”