Assemblea Eplf: la stampa digitale apre nuovi orizzonti

Lo scorso 28 aprile, una settantina di delegati dell’associazione Eplf (produttori europei di pavimenti in laminato) si è incontrata a Buttenwiesen, in Baviera, per l’Assemblea Generale ospitata dal membro straordinario Surteco Decor GmbH. La formula del convegno “Laminate 2020 – Forum of Innovations” ha offerto a tutti i delegati un ricco pacchetto di informazioni, con interventi di apertura, dibattiti e presentazioni di prodotto sulla stampa digitale. I gruppi di lavoro “Technical” e “Markets & Image” dell’Eplf si erano già incontrati alla vigilia nella vicina Augsburg (Augusta) per lavorare ai rispettivi progetti.

Il Presidente di Eplf Ludger Schindler si è dichiarato molto soddisfatto dell’evento di apertura dell’Innovation Forum organizzato dall’associazione: “Come Eplf offriamo una piattaforma che promuove l’innovazione in tutte le aziende del settore dei pavimenti in laminato. La nuova formula “Laminate 2020 – Forum of Innovations” ha creato un punto di incontro e stretto contatto per tutti i nostri associati, favorendo l’interscambio di idee e nuovi approcci. Il nostro obiettivo è che questa rete funga da volano allo sviluppo dinamico dei pavimenti in laminato.” Quest’anno i partecipanti hanno assistito a presentazioni di grande impatto su nuove idee e tendenze nell’ambito della stampa digitale.

Interventi specializzati sono stati proposti da: Dott. Martin Staiger (Surteco Decor GmbH): “Quo Vadis, Digital Printing?”; Göran Ziegler e Marcus Bergelin (Välinge Innovation Sweden AB): “Printing in the Third Dimension”; Claudia Küchen (Schattdecor AG): “Creative Opportunities for Floor Coverings with Digital Printing”; Victoria Neuhofer (FN Neuhofer Holz GmbH): “Unlimited Possibilities with Digital Printing”; e dall’ospite Andreas Unterweger (Durst Industrial Inkjet Application GmbH): “Digital Inkjet Printing in the Flooring Industry – Capabilities, Limits and Trends”.

Tutti i relatori hanno espresso la convinzione che la stampa digitale continuerà a progredire con successo nell’industria dei pavimenti, nonostante il costo degli inchiostri speciali resti elevato. Uno dei vantaggi di questa tecnologia è la velocità di risposta alle richieste della clientela e alle nuove tendenze del mercato, grazie alla possibilità di produrre lotti più piccoli e realizzare decorazioni personalizzate in qualsiasi formato. Utilizzando processi digitali per preparare la stampa, le aziende decoratrici non devono più investire in cilindri, abbattendo così i tempi di preparazione e i costi di magazzino. Un altro vantaggio rilevante è la gamma più ampia di varianti cromatiche e la brillantezza dei colori che possono essere riprodotti. Gli esperti sono tuttavia unanimi nel ritenere che le competenze e le conoscenze degli stampatori che utilizzano ancora metodi di stampa tradizionali siano cruciali per la stampa digitale: solo loro possono infatti garantire che i file di stampa digitale rispettino gli standard qualitativi elevati richiesti per le immagini decorative e la brillantezza dei colori.

La stampa digitale porta con sé un’altra conseguenza facilmente prevedibile: la trasmissione dei dati digitali apre la strada al passaggio dalla stampa centralizzata a quella decentralizzata, cambiando radicalmente il modello di business del settore. Tutti i relatori hanno sottolineato come la stampa digitale non debba essere considerata solo un sostituto della stampa tradizionale, ma una tecnologia innovativa per lo sviluppo di prodotti di nuova concezione.

Il Presidente Ludger Schindler e i componenti del Comitato Esercutivo Paul De Cock, Eberhard Herrmann e Max von Tippelskirch sono stati rieletti dagli associati Eplf per un altro biennio. Il Presidente del Gruppo Tecnico Eberhard Herrmann ha presentato all’assemblea i progetti attuali dell’Eplf, cogliendo l’occasione per ringraziare tutti coloro che sono coinvolti nel lavoro. Fra le notizie più significative del Technical Working Group è stata comunicata la conclusione con esito positivo del progetto di ricerca “Deep Textures” alla fine del 2015: Eplf pubblicherà i risultati nel corso dell’anno sotto forma di direttiva dell’associazione. Tutti i risultati verranno poi integrati nella norma Din En 13329 alla prossima revisione.

Herrmann ha poi presentato il nuovo progetto sostenuto dall’associazione, relativo al collaudo delle rotelle per sedie. Entro agosto 2018 l’obiettivo è sviluppare una nuova procedura di collaudo in collaborazione con l’istituto IHD (istituto di tecnologie del legno) di Dresda. Il progetto prevede un dispositivo specifico per collaudare i pavimenti a posa galleggiante con diversi sistemi di bloccaggio e i pavimenti incollati, tenendo conto per entrambi dei materiali di fondo utilizzati.

L’apertura del mercato iraniano è stato uno dei temi centrali dell’incontro del Markets & Image Group dell’Eplf, con la partecipazione di tre consulenti della società Mena Legal Advisers di Teheran giunti ad Augusta per l’occasione. Gli esperti Mazdak Rafaty, Anthony V.Raftopol e Reinhard Häckl hanno illustrato al pubblico il quadro politico ed economico dell’Iran e le potenzialità del Paese, con informazioni dettagliate sulle pratiche commerciali e sul sistema legale che regolamenta l’attività delle aziende con partner iraniani. I relatori hanno concluso affermando che il mercato iraniano è complesso ma molto promettente per le aziende europee con prodotti di qualità che entreranno sul mercato tempestivamente. Poiché questa parte del convegno era interessante non solo per l’associazione, l’incontro è stato aperto a tutti gli associati interessati della MMFA.

Il Dott. David Gilgen (Università di Bielefeld) ha affrontato un altro tema chiave: i regolamenti di responsabilità sociale d’impresa (Csr) e il volontariato a livello di associazione europea. La ISO 26000:2010 è la norma internazionale sulla responsabilità sociale; dal documento tecnico redatto nel 1996/97 fino alle attuali EPD (Dichiarazioni di Prodotto Ambientali), l’Eplf si è attenuta alla propria politica di sostenibilità in modo rigoroso e con grande continuità. Per questo motivo, nella visione attuale dell’Eplf, è logico perfezionare questa strategia in ottica futura con un impegno collettivo e volontario verso la conformità.

Max von Tippelskirch, responsabile del gruppo di lavoro Markets & Image, ha dato un’immagine positiva dell’industria europea dei pavimenti di laminato e ha presentato i dati del primo trimestre 2016: il mercato dei pavimenti di laminato prodotti da aziende associate europee ha registrato un lieve incremento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ma l’andamento resta molto variegato all’interno della regione. L’Europa occidentale si mantiene stabile rispetto al primo trimestre dello scorso anno, con una leggera tendenza al rialzo. L’Europa orientale segna un incremento, il Nord America registra una forte crescita a due cifre, il Sudamerica prosegue il suo leggero declino e l’Asia mostra i tassi di crescita più elevati per l’Eplf dopo il Nord America.

Il Presidente Ludger Schindler ha indicato la via per il 2016 e oltre: “Dopo molti anni abbiamo finalmente buone prospettive per i mercati interni, con nuove opportunità di crescita. La qualità sostenibile è un pilastro fondamentale per la nostra leadership… l’altro è l’innovazione. Nell’attuale situazione di mercato è più importante che mai consolidare attivamente questi due pilastri, perché è evidente che, oltre alla qualità, i clienti cercano soluzioni su misura per le loro esigenze… ed è esattamente da questo punto di vista che i produttori europei di pavimenti di laminato offrono i migliori prodotti al mondo.”

 

 

Assemblea Eplf: la stampa digitale apre nuovi orizzonti ultima modifica: 2016-06-14T00:00:00+00:00 da admin