Temi ambientali alla seconda edizione di KlimahouseCamp

Si è svolta ieri a Milano la seconda edizione del KlimahouseCamp, la piattaforma dedicata ai temi dell’ambiente, dell’efficienza energetica, della riqualificazione e della green technology promossa da Fiera Bolzano. Un format informale e interattivo nel segno del networking, nato sulla scia del know-how intrinseco alla cultura altoatesina che vede Klimahouse – fiore all’occhiello delle manifestazioni di Fiera Bolzano – promotore e catalizzatore di esperienze e professionalità di calibro internazionale. Klimahouse 2018, fiera internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia si terrà a Bolzano dal 24 al 27 gennaio 2018.

Un nuovo modo di comunicare e di fare rete per aprirsi a un confronto sempre più ampio, costruttivo e proiettato al futuro che mette al centro il ruolo dell’edilizia nel sistema economicosociale“, ha affermato Thomas Mur, direttore di Fiera Bolzano nei saluti di apertura. “Uno sviluppo del settore che non può prescindere dall’innovazione, per un’edilizia sempre più efficiente“.

Un ruolo che negli ultimi anni assume sempre maggiore importanza, soprattutto nell’ambito delle ristrutturazioni, come illustrato dal professor Niccolò Aste, Dept. of Architecture, Built Environment and Construction Engineering del Politecnico di Milano, e da Ulrich Santa, direttore Agenzia CasaClima. “Risanamento ed efficienza energetica in edilizia: scenario e nuovi trend” è stato il dibattito che ha messo a confronto il mondo accademico con il mondo della certificazione energetica. A moderare, Marco Gisotti, giornalista, divulgatore, esperto di sostenibilità.
E i dati parlano chiaro: nel 2016, il 79 per cento del valore della produzione edile (110 miliardi di euro sui 139 totali) consiste in ristrutturazioni: 36,2 miliardi per la manutenzione ordinaria e 74,3 miliardi per quella straordinaria. Uno stimolo fondamentale è arrivato dagli incentivi fiscali che hanno favorito una impennata delle ristrutturazioni attivate negli ultimi 10 anni, passando da 9 miliardi di euro nel 2007 a 28 miliardi. Nell’edilizia residenziale, solo nel 2016, si è toccato addirittura il 56,9 per cento (dati Symbola-Cresme 2017).

I dati rivelano, inoltre, che le ristrutturazioni degli ultimi anni vanno di pari passo con scelte responsabili proiettate alla sostenibilità: secondo una indagine Ipsos, infatti, l’84 per cento degli italiani attribuisce un grande valore all’efficienza energetica degli edifici (per il 43 per cento è “molto importante”, per il 41 per cento “importante”).

Temi ambientali alla seconda edizione di KlimahouseCamp ultima modifica: 2017-10-11T09:25:24+00:00 da Rossana