Xylexpo cresce: aperto il padiglione 4

Continuano i preparativi per la prossima edizione di Xylexpo, la biennale internazionale delle tecnologie e delle forniture per l’industria del legno e del mobile che si terrà a FieraMilano-Rho da martedì 8 a sabato 12 maggio 2018.

Tutti i più grandi gruppi mondiali (Homag, Weinig-Holz Her, Cefla, Ima Schelling, Scm e Biesse, in ordine cronologico) hanno confermato la loro partecipazione, in alcuni casi con aumenti sensibili della superficie del loro stand. Una scelta che ha convinto gli organizzatori ad aprire un nuovo padiglione, il padiglione 4.

“Nel 2016 abbiamo preferito utilizzare una maglia espositiva decisamente “compatta” per dare vita a una rassegna agile, snella, semplice da visitare e che rispondesse a quella stagione di mercato”, ha spiegato Dario Corbetta, direttore della rassegna. “Una scelta nell’interesse del visitatore che ci aveva portato al limite nello “sfruttamento” dello spazio dei tre padiglioni occupati: un mercato italiano decisamente più attraente, la situazione economica generale migliore e le richieste di molti espositori di poter disporre di più metri quadrati ci hanno portato ad aprire un quarto padiglione e ad adeguare l’organizzazione degli spazi”.

Nei padiglioni 1 e 3 saranno raccolte le aziende impegnate nella produzione di macchine e utensili per la lavorazione del pannello, per il trattamento delle superfici e i relativi prodotti, la ferramenta, i semilavorati e le forniture; nei padiglioni 2 e 4 ci saranno macchine e utensili per la lavorazione del pannello e del massiccio, macchine e utensili per la prima lavorazione, semilavorati e accessori complementari.

Anche quest’anno – tema che Xylexpo prima fra le fiere internazionali ha adottato già da molti anni – ogni padiglione avrà un “punto focale” rappresentato da uno o più “big” del settore. Nel padiglione 1 questo compito spetta a Biesse e Barberan, mentre nel padiglione 2 ci sarà Scm Group. Homag e Cefla saranno nel padiglione 3, mentre Ima e Weinig nel 4.

Accanto a loro i tanti protagonisti di questa rassegna: “A oggi – ha proseguito Corbetta – hanno aderito oltre 230 aziende, arrivando a occupare circa 28mila metri quadrati, poco meno dell’intera superficie occupata da Xylexpo nel 2016. Dati che ci permettono di dire fin d’ora che la cinquantesima edizione confermerà la nostra rassegna quale punto di riferimento mondiale nella seconda trasformazione e nelle tecnologie avanzate per l’industria e l’artigiano evoluto. Un merito che in realtà va ascritto alle tante aziende espositrici che animano l’evento, realtà di primissimo piano a livello imprenditoriale e di innovazione tecnologica. Oltre ai grandi gruppi esporranno a Milano Alberti, Albricci, Bacci, Bi-Matic, Buerkle, Costa Levigatrici, Comec Group, Cvm, Felder, Fimal, Friulmac, Giardina Group, Hundegger, Masterwood, Metalstar 2000, Pade, Top, Vitap – solo per citare quanti hanno acquistato gli spazi maggiori – che sono il cuore di Xylexpo e della offerta di tecnologia internazionale”.

Le prossime settimane saranno indubbiamente decisive, dal momento che numerose aziende stanno ancora definendo la propria partecipazione al “maggio milanese”.

 

Xylexpo cresce: aperto il padiglione 4 ultima modifica: 2017-11-21T12:57:36+00:00 da Rossana