Apre “Scm Austria”

L’inaugurazione dell’apertura della prima filiale di Scm in Austria si è tenuta dal 13 al 16 marzo nella sede di Ansfelden (Linz) con una open house che ha mostrato a tutta la rete vendita e alle imprese del settore i molteplici punti di forza dell’offerta studiata da Scm per il mercato austriaco, con la più ampia gamma di soluzioni per il legno e un team di tecnici e sales engineers altamente specializzati nelle diverse tecnologie.  Soluzioni e servizi esclusivi che puntano ad affiancare il cliente a 360 gradi, fornire tutto il supporto, la consulenza e la formazione necessarie all’ottimizzazione dei propri processi produttivi, nonché aiutarlo a migliorare sempre più l’efficienza degli impianti. Un vero e proprio salto di qualità: un filo diretto ed un servizio sempre più efficiente, diretto ed esclusivo al cliente, anche nell’attività di post vendita.

La nuova filiale Scm può contare anche su un Technology Center d’eccezione, altra grande attrazione di queste quattro giornate di Opening. Qui i clienti possono testare direttamente le varie soluzioni, avere una dimostrazione tecnica in real time sia delle applicazioni software che delle lavorazioni specifiche che i singoli modelli sono in grado di effettuare.

Il mercato austriaco è strategico nel nostro piano di crescita internazionale, dove l’Europa continua a coprire la metà del nostro fatturato – ha sottolineato Luigi De Vito, direttore Divisione Scm, alla cerimonia di inaugurazione ufficiale organizzata il 14 marzo. “Con l’apertura di questa nuova filiale, Scm punta a diventare sempre più un importante riferimento per i suoi clienti, garantendo in tutto il Paese una presenza costante e di alto livello professionale oltre alle migliori competenze su tutte le tecnologie e applicazioni software legate al processo del pannello, massello e carpenteria in legno”.

SERVIZI DIGITALI E SOFTWARE PER AUMENTARE PRESTAZIONI E CREATIVITA’

Fondamentale, nell’ambito dell’offerta Scm, è lo sviluppo di strumenti digitali all’avanguardia, per una produzione sempre più “custom” e integrata. La potente e versatile piattaforma software “Maestro suite“ comprende applicativi per ogni tipo di lavorazione e processo, per un controllo a 360 gradi delle diverse funzioni della macchina. L’ingente investimento da parte di Scm nel digitale è testimoniato anche dalla nuova “Smart&Human Factory”, la fabbrica automatizzata basata su celle di ultima generazione integrate da robot industriali e collaborativi, software e navette a guida autonoma per la movimentazione logistica a terra, che verrà presentata in anteprima mondiale alla prossima edizione di Ligna.

Al’interno dell’headquarter di Scm Austria si può scoprire una selezione speciale della vasta ed eterogenea gamma offerta da Scm in risposta alle esigenze del mercato austriaco.

Tra le tecnologie per il pannello, la potenza delle soluzioni “All-in-one” morbidelli, che consentono con un unico modello di dare risposta alle esigenze di aziende e artigiani che operano in diversi settori, è rappresentata dal centro di lavoro per la foratura e fresatura “morbidelli m200” che grazie al sistema “Fast 14” consente di cambiare l’utensile tra una lavorazione e quella successiva in meno di 15 secondi, oltre ad un risparmio del 60 per cento sui cicli di foratura grazie alle innovative teste a forare equipaggiabili. 

In evidenza anche “morbidelli cx100” per tutte le operazioni di foratura, taglio lama e fresatura verticale. In un ingombro macchina ridottissimo è in grado di garantire una altissima produttività anche su piccoli lotti, senza alcun intervento da parte dell’operatore.

Nel Technology Center anche un “ambasciatore” di alto livello per la lavorazione del massello, il legno nobile per eccellenza: si tratta di “accord 25 fx”, il centro di lavoro cnc che coniuga grandi prestazioni, flessibilità produttiva, innovazione digitale e industria 4.0 integrata con “Maestro connect”. Dotata di gruppo operatore “Prisma a 5 assi” e piano di lavoro automatico “Matic”, è la macchina ideale per la produzione di porte, scale e finestre lineari e ad arco.

Tutte le tecnologie Scm per la bordatura garantiscono una produzione veloce, precisa e con un orientamento costante agli alti standard qualitativi. Possono inoltre essere arricchite del nuovo pannello operatore “eye-M con display “21.5” multitouch e Hmi “Maestro pro edge” per un’anteprima 3D del pannello in lavorazione.

Tra le soluzioni automatizzate c’è “stefani kd, la bordatrice ideale per tutte quelle aziende che hanno la necessità di produrre tanti pannelli anche diversi tra loro. Tra i “plus”, la possibilità di utilizzare sia colla Eva che poliuretanica grazie alla vasca “Sgp”, “AirFusion+” per un effetto “colla zero” tra bordo e pannello, i gruppi con assi elettronici che consentono il set up automatico per due diversi raggi e la lavorazione di pezzi in massello fino a 12 millimetri di spessore.

Si distingue per efficacia e alta versatilità “olimpic k 560”, che oltre a “AirFusion+”, alla vasca “Sgp” e alla possibilità di eseguire il set up automatico con assi a cn, ora consente anche di bordare con masselli fino a 12 millimetri.

Per le aziende che chiedono modelli di dimensioni compatte e semplice utilizzo senza perdere in versatilità e qualità di lavorazione, si segnala invece “olimpic k 360. Ha una Hmi touch che ne consente un utilizzo semplice e privo di errori, dispone di un gruppo arrotondatore che permette la finitura completa dei pannelli ed offre anche la possibilità di lavorare pannelli provenienti da ciclo nesting.

Tutte le bordatrici Scm possono essere inoltre dotate dell’innovativa gamma di ritorno pannelli “fastback”, per incrementare fino al 30 per cento l’efficienza produttiva della singola bordatrice.

Per la levigatura si segnalano due modelli altamente versatili e performanti. La calibratrice levigatrice “dmc eurosystem”, ideale per i produttori di porte, finestre, antine e per l’industria del pannello in generale: compatta, versatile e modulare −può alloggiare fino a quattro gruppi operatori interni − è dotata di un gruppo trasversale esterno, un gruppo komby e un gruppo superfinitore, che la rendono particolarmente adatta per una produzione flessibile: dalla calibratura/levigatura del massello, alla levigatura dell’impiallacciato e del fondo, alla rimozione di colle e adesivi. Non manca la soluzione per chi desidera alte prestazioni in dimensioni più compatte: “dmc sd 70. La disponibilità di quattro versioni  a due o tre gruppi e lo sviluppo dei nastri 2.620mm, rendono questa levigatrice ideale per finiture di ottimo livello su massello e impiallacciati.

Non manca, nel Technology Center, una mirata selezione delle macchine Scm per la falegnameria come l’inossidabile “L’invincibile”, evolutasi  nel design e nelle caratteristiche tecnologiche, punto di riferimento assoluto nel mercato per precisione, affidabilità e sicurezza, e la piallatrice automatica a quattro alberi “profiset 40ep” con capacità di profilatura di 10 millimetri mediante alberi verticali, in grado di gestire automaticamente le sezioni di lavoro.

 

 

 

Apre “Scm Austria” ultima modifica: 2019-03-19T15:09:37+00:00 da Rossana