Assolegno: il 21 giugno a L’Aquila convegno dedicato a opere ingegneria in legno

All’interno della piattaforma nazionale dedicata alla bioedilizia, siglata da Federlegno, Arca e CasaClima, l’associazione Assolegno ha deciso di definire un momento di alta formazione dedicato alle strutture di legno. In occasione del decimo anno dall’evento sismico che ha colpito il territorio abruzzese, in convegno (21 Giugno presso il Canadian Hotel – località Casermette – dalle ore 14.30) vuole assumere un valore tecnico e sociale in modo da coniugare gli aspetti che fanno delle costruzioni a struttura di legno un sinonimo di sostenibilità e sicurezza abitativa con le buone pratiche di cantiere, indirizzando professionisti e imprese in un utilizzo razionale del materiale. Progettazione e non solo: all’interno del medesimo convegno verrà trattato il tema della normazione, vista la recente pubblicazione dell’aggiornamento delle Norme Tecniche per le Costruzioni e relativa Circolare Esplicativa. Tali documenti emanati dal Ministero Infrastrutture tendono infatti ad una maggiore armonizzazione del quadro normativo nazionale con quanto definito, a livello comunitario, negli Eurocodici (per quanto riguarda il legno, quindi, l’Eurocodice 5 e 8 – parte legno). Tale progressivo adeguamento, a prescindere dal materiale utilizzato, potrebbe creare i presupposti per una maggiore chiarezza normativa circa i principi e dettami di legge da seguire, chiarezza essenziale per tutti i protagonisti della filiera del mondo delle costruzioni (professionisti, produttori, aziende). Un momento che ha la necessità di definire lo stato dell’arte, riportare le potenzialità del materiale “legno” e gli aspetti di progettazione tecnologica. È bene qui sottolineare che la progettazione di un’opera di ingegneria in legno è soprattutto un lavoro interdisciplinare che comprende una corretta concezione generale delle strutture, l’armonica distribuzione delle masse, la definizione di opportuni particolari costruttivi, l’analisi dei problemi esecutivo e dei costi. Elementi che debbono entrare nel vivo del processo progettuale, divenendo un elemento imprescindibile di valutazione per il professionista come per l’impresa coinvolta. Il convegno vuole riportare l’attenzione sulle professionalità che stanno dietro a un determinato progetto che non può essere solo realizzato attraverso elaborazioni numeriche, ma che deve avere in sé le adeguate conoscenze tecnologiche, l’intuizione e l’inventiva proprie delle capacità umane. Anche Marco Vidoni – presidente di Assolegno – sottolinea l’importanza di una formazione continua su tutto il territorio nazionale: “In un contesto economico di non semplice lettura, entro il quale comunque il settore delle costruzioni del legno dimostra una resilienza nelle realizzazioni eseguite toccando ancora una volta il 7 per cento del mercato nazionale, diviene ancor più necessario per Assolegno fornire percorsi formativi di alto profilo, fornendo a tutti i partecipanti le adeguate informazioni tecnico e scientifiche per affrontare correttamente sia la fase progettuale che realizzativa dell’opera”. L’evento di carattere gratuito, prevede il rilascio di tre crediti formativi per ingegneri e architetti.
Per iscrizioni e info: http://www.federlegnoarredo.it/ContentsFiles/Re-think%20Timber%20-%20Aquila.pdf.

Assolegno: il 21 giugno a L’Aquila convegno dedicato a opere ingegneria in legno ultima modifica: 2019-05-27T12:43:31+00:00 da Rossana