Appuntamento al Greda Lab il 22 e 23 novembre

Quando un’azienda apre le proprie porte è come se invitasse a visitare la propria casa: è un momento importante e significativo poiché rappresenta l’occasione ideale per tirare le somme e fare dei bilanci. Questo è quello che accadrà il 22 e 23 novembre in via Antonio Vivaldi 26 a Mariano Comense. Nel cuore pulsante dell’artigianalità, nella culla del design italiano, sono in calendario due giorni di Open house per Greda. I visitatori avranno modo di vedere all’opera i centri di lavoro come per esempio “Diva, compatta con i suoi nove metri quadri di volume ma dalle alte prestazioni e una ottima velocità di esecuzione; “Sprinter, tecnologia in grado di eseguire le più svariate lavorazioni a cinque assi, garantendo la massima versatilità di utilizzo; “Pokere Mitika, due cavalli di battaglia ideali per realizzare lavorazioni di fresatura, sgrossatura, contornatura, tornitura e levigatura, arrivando fino ad “Argo Gantry, perfetto per la lavorazione di pannellature di grandi dimensioni.
Il 2019 volge al termine ed è tempo di ripercorrere le tappe di un viaggio in cui i chilometri macinati sono stati innumerevoli e hanno consentito a questa realtà, tutta “made in Italy”, di farsi conoscere nel mondo.
Repubblica Ceca, Brasile, Russia, Italia, Belgio, Germania, Svezia, Cina, Polonia, Vietnam, Ucraina, Jakarta: sono solo alcuni dei Paesi toccati in questi 365 giorni. Sì, è trascorso ormai un anno dall’ultimo Greda Lab, durante il quale l’azienda di Mariano Comense ha confermato per l’ennesima volta potenzialità, determinazione ma soprattutto voglia di crescere.
Quella che ci viene riconosciuta è l’instancabile voglia di rinnovarci e imparare: proprio nell’ottica di un inarrestabile miglioramento abbiamo stretto collaborazioni con rivenditori e partner, per garantire una migliore capillarità ai nostri centri di controllo” chiarisce il Ceo di Greda, Marianna Daschini.
E per il 2020? Qualche anticipazione ci viene dal Ceo, Piero Daschini, “Ambiziosi lo siamo sempre stati, ma anche realistici. Ogni tappa conquistata è frutto di un impegno in prima persona, sui più svariati mercati, dai più vicini ai più lontani, per continuare ad essere fieri ambasciatori del made in Italy. Si tratta di un impegno che prendiamo seriamente, anno dopo anno”.

Appuntamento al Greda Lab il 22 e 23 novembre ultima modifica: 2019-11-18T10:06:29+00:00 da Rossana