Un aggiornamento sul mercato globale legname

La Cina aumenta le importazioni di tronchi dalla Nuova Zelanda e dall’Europa, mentre diminuiscono le importazioni dal Nord America e dalla Russia. Attualmente l’Europa rappresenta il secondo più grande fornitore in Cina dopo la Nuova Zelanda, come riporta il bollettino trimestrale “Wood Resource Quality”. La Nuova Zelanda continua a espandere la sua quota di mercato in Cina con il 39 per cento del volume totale delle importazioni nel terzo trimestre del 2019, rispetto al 32 per cento dei cinque anni precedenti.

Russia e Nord America hanno subìto i cali maggiori sul mercato cinese dal 2015 al 2019, con la quota russa scesa dal 28 al 12 per cento e quella del Nord America dal 21 al 13 per cento nello stesso periodo. Nel terzo trimestre 2019, le importazioni di tronchi dalla Russia erano ai livelli più bassi in quasi 20 anni. L’unico altro dato importante per il mercato cinese degli ultimi anni, è stato un aumento delle spedizioni di tronchi di pino dall’Uruguay che sono aumentati da poche migliaia di metri cubi nel 2016 a quasi 2,5 milioni di metri cubi dell’anno scorso, rendendo l’Uruguay il quinto maggiore fornitore di tronchi in Cina nel 2018. Sorprendentemente, le spedizioni dall’Uruguay alla Cina sono scese a meno di 200mila metri cubi nel terzo trimestre del 2019, quando i prezzi precipitarono al punto da non avere più senso finanziariamente per gli esportatori uruguayani spedire tronchi.
È interessante notare che un certo numero di Paesi in Europa, anche se alcuni fornitori ancora di piccole dimensioni, hanno iniziato ad espandere la propria presenza sul mercato cinese negli ultimi 12 mesi. Nel terzo trimestre del 2019, la fornitura europea di tronchi di conifere ha totalizzato oltre due milioni di metri cubi.

I Paesi fornitori includono Germania, Repubblica Ceca, Polonia e Francia (in ordine decrescente),
tutti Paesi che sono stati colpiti da tempeste e/o insetti nel 2018 e 2019. La quota europea di tronchi di conifere importati sono aumentati da appena il tre percento nel terzo trimestre del 2018 fino al 20 per cento nel terzo trimestre del 2019.

 

Un aggiornamento sul mercato globale legname ultima modifica: 2020-01-14T15:04:03+00:00 da Rossana