Ue-Russia: stop all’export di macchine utensili

Con una mossa decisa, l’Unione Europea ha varato il dodicesimo pacchetto di sanzioni contro la Russia. Il Regolamento (UE) 2023/2878 – entrato in vigore il 19 dicembre 2023 – ha portato modifiche significative all’Allegato XXIII del regolamento di base 833/2014, innalzando le barriere all’esportazione di attrezzature considerate chiave nello sviluppo dell’industria russa.

A essere coinvolte nelle nuove sanzioni sono anche le macchine utensili per la lavorazione del legno, sughero, osso, gomma indurita, materie plastiche dure e materiali simili, come recita la voce doganale 84.65, alla quale è esteso il totale divieto di esportazione verso la Russia.

L’unica eccezione al regolamento è prevista per le attrezzature (facenti parte dei sottocodici che potrete trovare qualche riga più in basso, ndr.) i cui contratti sono stati stipulati prima del 19 dicembre 2024: queste soluzioni, infatti, saranno esportabili fino al 20 giugno 2024. 

Ue-Russia: stop all’export di macchine utensili ultima modifica: 2024-01-13T10:23:39+00:00 da Francesco Inverso