Scm: “On the leading edgebanding”

La bordatura industriale è sempre più articolata, esigente, connessa. I nuovi sistemi Scm di bordatura flessibile a “lotto 1” interpretano e rispondono pienamente alle richieste di efficienza, integrazione e personalizzazione provenienti oggi dal mercato.
Questi sistemi garantiscono una produttività sempre più elevata grazie all’integrazione della bordatrice in celle e impianti dotati di rulliere, dispositivi di ritorno pannello, sistemi di carico e scarico automatici, asserviti da robot e dotati di sensori IoT per un riscontro sempre più immediato sul funzionamento della macchina. Al tempo stesso, permettono una precisione ed una qualità di lavorazione uniche su tutti i tipi di pannello, anche quelli più delicati e dai materiali più complessi, grazie ai nuovi gruppi operatori “Arrotondatore Round 2 Servo” e “Rettificatore Rt-X” e ai dispositivi d’ultima generazione ottimizzati per un perfetto filo colla. Fra le nuove tecnologie  Scm, citiamo la “Stefani Cell H”, la nuova cella di bordatura e squadrabordatura dotata di sistema di introduzione pannelli automatico, studiata per garantire sia volumi produttivi di livello industriale che una massima diversificazione del lotto produttivo. “Stefani cell H” consente la lavorazione in completa efficienza di componenti per mobili di ogni zona della casa (cucine, living room, zona notte, zona bagno, armadi e uffici) con notevoli vantaggi. Produzione immediata ed economicamente vantaggiosa sia per lotti con singoli pannelli che per medie pile di serie, senza la necessità di quei fermi produttivi che possono verificarsi anche molto frequentemente nell’ambito del turno lavorativo. Zero errori e certezza di introdurre i pannelli sempre con il lato corretto grazie alla tecnologia “Side Finder”, che per mezzo di un display in zona operatore, indica in che modo posizionare il pannello affinché esso possa essere lavorato nel migliore dei modi. Disponibilità immediata, anche su dispositivi mobili, delle informazioni di lavorazione su ogni singolo pannello, in qualsiasi posizione del tracciato esso sia. Ottimizzazione dei flussi e dei movimenti dei pannelli che vengono gestiti e sincronizzati ai dati del network aziendale: si ha così la possibilità di scegliere la qualità più opportuna di lavorazione, incollaggio e flessibilità nel cambio degli utensili, garantendo sempre uno spazio occupato minimo all’interno dello stabilimento e impiegando un unico operatore, ottimizzando sempre più i costi produttivi.
Stefani Cell E Robot Loop” è la nuova sintesi nelle celle di bordatura flessibili “entry level” che unisce i vantaggi di una produzione personalizzata e dai grandi volumi a un design complessivo compatto e, soprattutto, a un investimento accessibile anche alla piccola e media impresa. Presente nella versione “Robot Loop”, sarà configurata con il Robot antropomorfo per la completa gestione automatica delle operazioni di carico/scarico pannello.
Alta tecnologia a controllo numerico in linea con i futuri scenari del mercato. Semplice, integrata, versatile: le molteplici configurazioni disponibili (“reloop” con robot o “reloop” a cinghie motorizzate”) permettono di soddisfare ogni specifica esigenza in termini di produttività e lavorazioni. In modalità di autoapprendimento, con bar code/QR Code o con supervisore, “stefani cell E” è predisposta di serie a qualsiasi livello di integrazione logica e fisica si intenda impostare. Il nuovo sistema a ponte “pickback” per il ritorno automatico dei pannelli permette la gestione semplice e “just in time” della produzione.
Queste e altre novità Scm dedicate alla bordatura industriale saranno al centro degli Smart Days “On the Leading Edgebanding”, dal 7 al 9 novembre al Tech Lab Scm di Thiene (Vicenza). Per l’occasione, verrà presentato anche l’ampliamento del polo produttivo, che sale a 30mila metri quadrati (più 35 per cento).

Scm: “On the leading edgebanding” ultima modifica: 2019-10-08T16:14:52+00:00 da Rossana